Articolo su Avvenire lazio 7 del 20 settembre 2020

  • Crocifisso

L’antica festa del Crocifisso al tempo della pandemia

Dopo i giorni della novena che hanno visto la presenza, tra dopo i giorni della novena che hanno visto la presenza, tra gli altri, di don Nino Di Stefano, vicario generale della diocesi di Frosinone–Veroli–Ferentino e di don Nico Rutigliano, vicario generale dell’Opera don Guanella, i cui sacerdoti servono la parrocchia di Sant’Agata a Ferentino, lafesta del Crocifisso è giunta al culmine con la presenza del vescovo Ambrogio Spreafico. Il presule ha presieduto laconcelebrazione solenne di lunedì 14 settembre, giorno dellafesta. Nel rispetto di tutte le norme che riguardano la prevenzione anti–Covid, la chiesa di Sant’Agata, il sagrato e i locali attigui all’aula liturgica sono stati riempiti dai numerosi fedeli accorsi da tutta la città. Alla celebrazione della Via Crucis presieduta dal parroco è subito seguita la Messa. Dopo il saluto iniziale il parroco don Calogero Proietto ha dato il benvenuto al vescovo, al sindaco e al vice sindaco e a tutti i fedeli presenti, ricordando che lo scorso Venerdì Santo, con lachiesa chiusa a causa dell’emergenza sanitaria, il vescovo stesso e i due sacerdoti della parrocchia con pochi ministranti e qualche lettore avevano celebrato, ai piedi di quello stesso Crocifisso, la liturgia dell’adorazione della Santa croce. In quella occasione il presule aveva avuto parole d’incoraggiamento e di consolazione, parole che eranostate poi diffuse a tutti attraverso lo strumento della rete internet. Con profondo raccoglimento, con la chiesa adesso aperta e con la presenza del popolo di Dio, ora si è potuto celebrare la Messa, animata dal coro parrocchiale. Con grande attenzione è stata accolta ed ascoltata l’omelia del vescovo Spreafico, il quale ha esortato tutti a riscoprire, in questi tempi di pandemia, il senso profondo dell’essere cristiani giacché Gesù sulla Croce ci racconta di un amore totale per il prossimo. Consemplicità il presule ha altresì ricordato che nel segno della Croce siamo chiamati a volerci bene e a distogliere lo sguardo da noi stessi per prestare attenzione ai tanti crocifissi del nostro tempo, senza dimenticare l’attenzione per il rispetto del Creato. Sul sito internet parrocchiale, digitando l’indirizzo www.parrocchiasantagata.com, sono disponibili, per chiunque lo desiderasse, le immagini delle celebrazioni per rivivere queibellissimi momenti di preghiera condivisa tra il popolo di Dio.