• Il cuore di Maria è come una perla di incomparabile splendore, formata e levigata dalla paziente accoglienza della volontà di Dio attraverso i misteri di Gesù meditati in preghiera.

  • particolare del campanile del XIII° sec.

    Benvenuto nel nostro sito!

  • particolare della navata centrale

    Vuoi conoscere la storia della tua Chiesa?

  • Coraggio!! Dio è nostro Papà e ci vuole bene!

  • Per noi Cristo si è fatto obbediente fino alla morte e a una morte di croce. Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome.

    Gloria e lode a te, Cristo Signore!

  • Consulta le nostre rubriche

    La nostra comunità web!

  • dedicata alla Madonna dei Sette Dolori

    Cappella sotterranea

    Uno dei primi oratori cristiani della Città e primo luogo di sepoltura del Martire Ambrogio, patrono di Ferentino e della Diocesi
Chi siamo...in breve

Al servizio del dono di Cristo: chiamati a donare ciò che abbiamo ricevuto!

Il nostro sito si è rinnovato nella grafica e snellito nei contenuti, in particolare abbiamo spostato il nostro archivio fotografico sul nostro profilo di Google Plus. Le nostre rubriche di storia, riflessione ed in generale tutta la struttura è stata resa più moderna, semplice e fruibile. Buona navigazione 3.0!

L'editoriale mensile

h3 bg

FACCIAMO MEMORIA-----24 maggio 1944: Ferentino venne duramente colpita dalle forze alleate in marcia verso Roma. L'attacco aereo cancellò luoghi e distrusse famiglie . Anche la nostra parrocchia venne pressoché rasa al suolo: l'assetto antico perso per sempre. Ci piace ricordare la lunga storia del sito su cui insistono oggi i nuovi edifici e la Chiesa ricostruiti nei primissimi anni del secondo dopoguerra, attraverso il cuore pulsante di tutte le varie fasi storiche: la "CRIPTA", miracolosamente scampata alla furia omicida. Durante la ricostruzione, adibita a cantina, dal 2008 è stata progressivamente liberata dalle botti in cemento e restituita ai parrocchiani e a tutti i ferentinati tanto legati al culto del nostro Santo Martire Ambrogio. La cosiddetta "cripta", per struttura architettonica, in realtà una cappella, sorse nell'antica necropoli ad inglobare un oratorio attivo nei primi secoli della cristianità che accolse le spoglie del martire, caduto durante la persecuzione di Diocleziano. Nelle foto: i lavori di restauro degli anni '40ingresso cripta

Riflessione sul Vangelo della Domenica

Se il Vangelo ci chiede non solo di non uccidere, ma persino di non farlo con le parole e con la rabbia, allora possiamo tranquillamente dire che siamo inguaiati. Poi la situazione si complica di più quando mette come condizione vera della preghiera la riconciliazione con gli altri: “Se dunque tu presenti la tua offerta all’altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all’altare, va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono”. Ma il Vangelo non vuole metterci in difficoltà, ma vuole semplicemente dirci che quando si sta bene con la gente che abbiamo accanto, si ha un rapporto migliore anche con Dio. Per questo una sana vita spirituale non ha solo bisogno di crescere nel rapporto verticale con Dio ma anche del rapporto orizzontale con i fratelli. Se tu vuoi migliorare i rapporti con gli altri allora migliora anche il tuo rapporto con Dio, e viceversa se vuoi migliorare il tuo rapporto con Dio dedicati anche a migliorare il tuo rapporto con gli altri. Le due dimensioni vanno sempre insieme. E se unisci queste due dimensioni ti verrà fuori una croce. In questo senso Cristo ha rimesso insieme il cielo e la terra, l’amore per Dio e l’amore per il prossimo; l’altare e il volto del fratello. Credere è sempre questa doppia capacità di amare. Ma guai a pensare che l’amore a cui siamo chiamati deve essere semplicemente un amore giusto: “se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli”. Siamo chiamati ad amare con un amore che è più grande della giustizia. È l’amore che è più grande del dovere. È l’amore gratuito non richiesto da nessuna regola. È l’amore che ama e basta, senza misura. È l’amore che va al fondo delle questioni e non solo amore che salva la faccia. Siamo chiamati a una giustizia più grande. È la giustizia di chi fa non perché gli viene chiesto, ma perché sceglie da se. Questo tipo di amore è un dono, non uno sforzo. Va chiesto.
Mt 5,20-26



di don Luigi Maria Epicoco

Lettera del parroco sul restauro della torre campanaria

Sezioni

Le nostre Rubriche

News

Resta aggiornato sulle attività parrocchiali consultando il nostro Blog, seguici!!

Avvisi
Gli appuntamenti per la settimana
  • Lunedì

    7 giugno 2021
  • Martedì

    8 giugno 2021
  • Mercoledì

    9 giugno 2021
  • Giovedì

    10 giugno 2021

    alle 18.00 Adorazione Eucaristica 

  • Venerdì

    11 giugno 2021

    alle 18.15 Coroncina alla Divina Misericordia

  • Sabato

    12 giugno 2021

    alle 15.30 Catechismo

  • Domenica

    13 giugno 2021

Parrocchia Sant'Agata V. e M. - Opera don Luigi Guanella - Via Casilina 208, 03013 Ferentino (FR) - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.