Luigi Boccardo

Luigi-Boccardo

Nacque nel 1861 a Moncalieri, settimo di dieci figli. Seguì l’esempio del fratello Giovanni (in attesa di beatificazione) e si fece prete a Torino nel 1884. Lo mandarono a Pancalieri, dove era parroco suo fratello. Dopo breve tempo fu chiamato alla direzione spirituale del convitto della Consolata. Qui rimase trent’anni. Nel 1913, morto il fratello prete, dovette farsi carico delle opere che questi aveva fondato: l’Ospizio di Pancalieri e la congregazione delle Povere Figlie di San Gaetano, suore ormai diffuse in tutta Italia. Si trasferì a Pancalieri ma continuò a dirigere la Consolata. Scrisse diverse opere, tra cui il manuale «Confessione e Direzione». Tra i suoi compiti c’era anche quello di predicare gli esercizi spirituali al clero. Nel 1919 dovette aggiungere alle sue attività pure la direzione del torinese Istituto Ciechi. Poiché tra questi c’erano alcune donne che intendevano consacrarsi ma ne erano impedite dalla loro condizione, il Boccardo creò per loro nel 1932 la congregazione delle Suore Figlie di Gesù Re, unica nel suo genere. Dovevano solo pregare (per il clero e per il papa). Il fondatore morì nel 1936.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email