• Home
  • Rubriche
  • Santi
  • La Presentazione di Gesù al Tempio e la Purificazione di Maria

La Presentazione di Gesù al Tempio e la Purificazione di Maria

presentazione-al-tempio-1Oggi la Chiesa ricorda la Presentazione di Gesù al Tempio e la Purificazione di Maria. «Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore» (Lc 2, 22). Così dice, stringatamente, il Vangelo. Ogni donna, quaranta giorni dopo il parto, doveva presentarsi al Tempio per essere aspersa col sangue delle vittime sacrificali e così riacquistare la «purezza» rituale. Ma in verità, poiché sappiamo che Maria non aveva affatto bisogno di purificazioni, quel giorno Gesù (cioè Dio) riprese possesso del Tempio, così com’era stato nel 583 a.C. per il primo Tempio, quello di Salomone. All’inaugurazione di quest’ultimo, la Presenza Divina (Shekinah) discese nel Tempio sotto forma di nuvola. Questa Presenza non si ripresentò nel secondo Tempio, dopo che il primo era stato distrutto. Adesso veniva nel terzo e ultimo, come aveva profetizzato Malachia (3, 1). Ma, significativamente, non entra nel Santo dei Santi, la parte più interna e inaccessibile del Tempio. A indicare che un Tempio fatto di pietre da mani umane non serve più. Il Dio Incarnato non ha più bisogno di un luogo preciso ma diventa pane e vino ogni volta che un sacerdote consacrato Lo chiama.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email