Roseline de Villeneuve

roseline-de-villeneuveNacque nella seconda metà del secolo XIII in una famiglia dell’alta nobiltà della Provenza. Suo padre era il barone di Arcs e sua madre apparteneva ai nobili Sabran. Roseline venne educata dalle suore clarisse e ben presto manifestò l’intenzione di monacarsi. Ma la regola, pur austera, delle clarisse non le bastava e ne cercò una più dura tra le monache certosine di Bertrand, il cui abito prese all’età di venticinque anni. Per dodici anni visse di penitenza e preghiera, mangiando quanto bastava per sopravvivere e dormendo pochissimo. Alla fine venne eletta priora del monastero provenzale di Celle Roubaud, dove rimase per il resto della vita. La sua capacità di penetrare nei cuori e di leggere le coscienze la fece diventare famosissima. Tutti la cercavano per consultarla, per intercessione e consiglio. Morì nel 1329 e non sappiamo che età avesse. Ma doveva essere ancora relativamente giovane. Infatti, cinque anni dopo, il suo corpo venne riesumato per una ricognizione. Lo si trovò perfettamente intatto e con un viso bellissimo. Soprattutto gli occhi. La loro espressione colpì talmente gli ecclesiastici che vollero conservarli a parte, in un reliquiario. Pare che ancora tre secoli dopo fossero sempre perfetti.

© www.rinocammilleri.com

Stampa Email