Adelaide di Borgogna

Figlia di Rodolfo II di Borgogna, sposò Lotario di Provenza, re d’Italia. Il quale fu avvelenato da Berengario di Ivrea. Adelaide fuggì presso Ottone, re di Germania, che nel 951 la sposò. Ebbero cinque figli e nel 962 lui fu incoronato imperatore. Nel 973, morto Ottone, gli successe il figlio Ottone II, sposato alla bizantina Teofano. Quest’ultima odiava la suocera, che fu costretta a rifugiarsi presso il fratello Corrado. Fu s. Maiolo, abate di Cluny, a comporre il dissidio. Nel 983 morì Ottone II e la moglie divenne reggente per conto del piccolo Ottone III. Adelaide dovette di nuovo allontanarsi dalla corte. Tornò solo dopo otto anni, perché Teofano era morta e la reggenza toccava a lei. Aveva ormai sui sessant’anni e poca esperienza di governo. Ma era molto religiosa e si circondò di consiglieri avveduti come s. Maiolo, s. Odilone di Cluny e s. Adalberto di Magdeburgo. Adelaide si adoperò molto per conservare la pace ma non esitò a servirsi dell’esercito quando si trattò di contenere gli slavi che premevano a Est. Cercò anche di evangelizzarli e fondò diversi monasteri e chiese. Cresciuto il nipote, si ritirò in Borgogna e nel 999 morì a Seltz, vicino a Strasburgo, in uno dei monasteri da lei fondati.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email