Eucherio di Lione

Eucherio-di-LioneEra un gallo-romano di importante famiglia e nacque verso la fine del IV secolo. Si sposò molto giovane con Galla, da cui ebbe due figli, Salonio e Verano. Questi due divennero vescovi, uno di Venezia e l’altro di Ginevra, e finirono venerati come santi. Eucherio li aveva affidati, per l’educazione, al monastero di Lérins, di recente fondazione. Il fondatore, l’abate s. Onorato (poi vescovo di Arles), aveva creato il monastero sulla principale delle due isole di Lérins. Eucherio, morta la moglie, finì col ritirarsi nell’isola più piccola, chiamata in seguito Île St-Honorat. Ma non vi rimase a lungo. Desideroso si solitudine, andò a piazzarsi nell’isoletta di Léro, poi chiamata Île Ste-Marguerite, dove si diede alla scrittura. Di questo periodo di eremitaggio si ricordano un trattato sulla vita solitaria e diverse lettere esortative, una della quali diretta al cugino Valeriano. Ma la solitudine di Eucherio non durò a lungo perché verso il 434 fu acclamato vescovo di Lione e fu costretto a spostarsi in quella città. Qui la sua fama di predicatore in breve tempo uscì dal ristretto ambito della regione. Il santo strinse amicizia con s. Ilario di Arles, s. Paolino di Nola, s. Sidonio, oltre a s. Onorato. Morì nel 449.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email