Elisabetta Catez

elisabetta-catez-della-trinitaQuesta francese nacque nel 1880 a Camp d’Avor ma due anni dopo la sua famiglia si trasferì a Digione. Ancora un anno ed Elisabeth («Sabeth» per i suoi) ebbe una sorellina, Marguerite. Le due avevano sette e quattro anni quando rimasero orfane del padre François-Joseph. Elisabeth a otto anni venne iscritta dalla madre al conservatorio musicale di Digione, poiché aveva un talento naturale per il pianoforte. Dopo il diploma divenne un’apprezzata concertista e poté viaggiare per la Francia e in Svizzera. Di questi viaggi lasciò una serie di scritti che rivelavano il suo stupore gioioso di fronte alla natura e al suo Creatore. Ma accanto a quella musicale in lei era sorta, intanto, un’altra vocazione, quella al chiostro e al velo. Solo nel 1901 ottenne dalla madre il permesso di entrare nel Carmelo di Digione col nome religioso di suor Elisabetta della Trinità. Infatti, alla Trinità era devotissima e nel 1904 compose in suo onore il suo scritto più celebre, «Elevazione alla Trinità». Ma già l’anno seguente cominciarono a manifestarsi in lei i primi sintomi della dolorosa malattia che l’avrebbe portata alla morte negli ultimi mesi del 1906. Aveva solo ventisei anni. Nel 1984 è stata beatificata dal papa Giovanni Paolo II.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email