Adelgonda di Maubeuge

Aldegonda o Adelgonda o semplicemente Alda è una santa il cui nome crea qualche problema di identificazione. Sovrapposta talvolta a s. Alda di Meaux (la cui traslazione ricorre proprio il 18 ottobre), non va confusa con s. Alda di Siena (che in realtà si chiamava Aldobrandesca), né con s. Aldegonda di Tronchiennes. Quella che a noi interessa nacque verso il 630 a Cousobre, regione dell’Hainaut, terra dei franchi. I suoi genitori, Gualberto e Bertilia, erano nobili e fecero educare lei e la sorella s. Valdetrude in monastero, come usava per le fanciulle di alto livello. Le due sorelle scelsero di prendere il velo e Aldegonda, su consiglio di Valdetrude, fondò in seguito l’abbazia di Maubeuge. La sua vita fu contrassegnata da importanti visioni mistiche che descrisse in un’opera andata perduta. Morì per un cancro nel 684 o in un anno compreso tra il 695 e il 700. Fu dapprima sepolta a Cousobre, poi traslata a Maubeuge il 18 ottobre di un anno imprecisato (di lei, infatti, si commemora la traslazione, anche se morì un 30 gennaio). Poiché le sue reliquie erano contenute in un reliquiario d’argento, sparirono nel corso della Rivoluzione francese. La santa veniva invocata contro il cancro e le malattie degli occhi.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email