Nostra Signora del Monte Croce

Balestrino, in provincia di Savona, si trova nella diocesi ligure di Albenga-Imperia. Qui nel 1949 la Madonna apparve, il 4 ottobre per la prima volta, a una bambina di nove anni, Caterina Richero. L’apparizione ebbe luogo sul Monte Croce e altre ne seguirono fino al 5 ottobre del 1971. La Vergine apparve alla Richero in diversi luoghi, tra cui Bergalla, una frazione di Balestrino, ad Alberga (due) e nei paraggi di Ventimiglia. La veggente vide la Madonna per ben centotrentotto volte in tutto, dal 1949 al 1971. Nell’ultima apparizione la Madre di Dio disse che sarebbe tornata ancora una volta ma non rivelò la data. L’apparizione annunciata avvenne quindici anni dopo, il 5 novembre 1986, in casa della Richero. La Madonna si presentò come Immacolata Concezione ed esortò alla recita del rosario. Dapprima i vari vescovi succedutisi in diocesi si mostrarono piuttosto reticenti sulla questione, pur ammettendone la perfetta ortodossia. Solo nel 1991, constatato l’afflusso ininterrotto di pellegrini, fu benedetta la cappella costruita nel 1951 sul Monte Croce. L’anno seguente, tuttavia, il vescovo autorizzò il culto di Nostra Signora del Monte Croce con il titolo di Madonna della Riconciliazione e della Pace.
© www.rinocammilleri.com

Stampa Email