• Home
  • Rubriche
  • Santi
  • San Giovanni Maria Vianney Sacerdote

San Giovanni Maria Vianney Sacerdote

Eccolo qua, il patrono dei parroci, la cui protezione sull’appena trascorso Anno Sacerdotale non ha impedito la campagna mediatico-scandalistica contro la Chiesa. Figlio di contadini, nacque nel 1786 a Dardilly, presso Lione. Dovette fare la prima comunione con un prete clandestino, perché nel frattempo i diavoli si erano impadroniti della Francia. Imparò a leggere e scrivere solo a diciassette anni, perché Napoleone aveva arruolato anche lui. Disertò e dovette attendere Waterloo per farsi ordinare prete. Cappellano a Écully, nel 1818 passò ad Ars-en-Dombes, villaggio per cui divenne il famoso Curato d’Ars. Non era granché come predicatore, ma come asceta sì. Digiuni, veglie e penitenze quasi continui lo fecero diventare il Padre Pio della situazione, tanto che la notte i paesani sentivano il fragore delle sue lotte col demonio. I suoi miracoli li attribuiva a s. Filomena (mai esistita, frutto di un errore di lettura dell’iscrizione in una catacomba). Ma Ars diventò meta di pellegrinaggi. Tanta era la ressa al suo confessionale (dove stava 15-17 ore di fila) che una volta glielo rovesciarono mentre lui era dentro. In due occasioni, nel 1843 e nel 1853, provò addirittura a scappare ma lo ripresero. Morì nel 1859.

© www.rinocamilleri.com

Stampa Email