Nostra Signora di New Orleans

madonna-fatima-1972-new-orleansNel 1972 il «Clarion Herald», settimanale di New Orleans, Louisiana, pubblicò le foto di una statua della Madonna di Fatima che si trovava in quei giorni in città. Le si vedevano distintamente grosse lacrime sgorgarle dagli occhi. La statua era quella ormai universalmente conosciuta come «Madonna pellegrina». Era stata eseguita a suo tempo seguendo le indicazioni di suor Lucia Dos Santos, l’unica sopravvissuta dei tre pastorelli di Fatima, e corrispondeva grosso modo alla figura che la veggente aveva visto nel 1917. Era (è) la fisionomia di una bellezza delicata e tipicamente lusitana: niente di strano che davvero la Madonna si sia presentata così ai tre fanciulli portoghesi. La statua in questione era stata fatta in due copie, una delle quali era andata nel 1972 a New Orleans, negli Usa. L’«accompagnatore», p. Joseph Breault, fu il primo ad accorgersi della lacrimazione. Ne parlò col collega p. Elmo Romagosa, il quale, però, non ci credeva. La sera stessa la lacrimazione ricominciò e subito il p. Breault avvertì il p. Romagosa, il quale si presentò con un folto seguito di fotografi e giornalisti. Fu fatta ogni genere di prova ma alla fine gli scettici dovettero arrendersi: la statua lacrimava davvero. © www.rinocamilleri.com

Stampa Email