Katherine Drexel

Il famoso xilofonista nero Lionel Hampton fu tolto dalla strada proprio da lei. Nacque nel 1858 a Philadelphia, figlia di un grosso banchiere (che, rimasto vedovo, sposò una Bouvier, bisnonna di Jacqueline Kennedy). La sua era una famiglia cattolica e dedita alla filantropia. Katherine ne seguì le abitudini, specialmente quando, allamorte del padre, ereditò una immensa fortuna. Nel 1891 decise di prendere il velo e fondare una congregazione religiosa che si prendesse cura dei negri e degli indiani, le due razze più emarginate emiserabili degli Stati Uniti. Nacquero così le Suore del SS. Sacramento. La Drexel fondò l’Università di Xavier a New Orleans, in Louisiana, perché nessuna universitàdel Sud accettava studenti negri. Seguirono un centro missionario e più di sessanta scuole per negri e indiani. Le suore dimadre Katherine si diffusero per tutta l’America, soprattutto nel West e nel Sud. Lei, continuamente rieletta superiora, instancabilmente visitava una per una le sue creature. Diede praticamente fondo al suo patrimonio e restituì al Cielo, moltiplicato, quel che per nascita aveva ricevuto. La sua biografia potrebbe intitolarsi «Una miliardaria in Paradiso». Morì nel 1955 in Pennsylvania, a Cornwells Heights.
© Il Giornale - www.rinocammilleri.com

Stampa Email