• Home
  • Rubriche
  • Commento al Vangelo

Luce e ombra

Un albero, grande, ricco di fiori e frutti, illuminato dal sole splendente è bello a vedersi e da gioia…ma ha un difetto….fa ombra!Quest’immagine è simile ad un uomo, ad ogni uomo che viene nel mondo.Illuminato da Cristo, vera luce e Vita è grande, bello e fecondo di opere buone ma conserva però le sue fragilità….

Luce e ombra

Seconda Domenica del Tempo Ordinario – ciclo A

Gesù L’Agnello sacrificale – Gv 1,29-34

Seconda Domenica del Tempo Ordinario – ciclo A

“Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi. A quanti lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio”

Con il Battesimo della “Rinascita” siamo figli nel Figlio Gesù, vero Dio e vero uomo. (cf Gv 14°, 12°)

Gesù si è manifestato e fatto conoscere nel Battesimo al Giordano, proclamato dal Padre vero Messia che gli Ebrei aspettavano. Egli è l’Agnello Pasquale predetto da Isaia, l’Agnello di Dio che toglie (prende su di se) i peccati del mondo (togliere vuol dire distruggere il peccato originale e ogni peccato personale.

Gesù è venuto per ogni uomo che vive in questo mondo, di ogni razza, stirpe, cultura, povero o ricco, sapiente o indotto, uomo o donna quindi per tutti.

Rifiuto chi lo rifiuta ma resta con il cuore aperto come nella culla di Betlemme o come lo contempliamo sulla Croce. Egli resta sempre con le braccia aperte e ci invita dicendo :”Venite a me…” “…imparate da me che sono mite ed umile di cuore”.

Lui è l’Agnello che è stato immolato ma è Risorto. Vive in cielo e nei Tabernacoli ed è sempre tra noi.

Preghiamo insieme  con questa giaculatoria: “o Gesù, vero Dio, divinizzami. O Gesù vero uomo, umanizzami”.