• Home
  • Rubriche
  • Blog
  • cronache
  • Cristo non ci protegge dalla paura ma dalla sua dittatura
Cristo non ci protegge dalla paura ma dalla sua dittatura

Cristo non ci protegge dalla paura ma dalla sua dittatura

di don Luigi Maria Epicoco

"Non abbiate paura degli uomini...; non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo...; Non abbiate dunque paura: voi valete". Il Vangelo di oggi pare un inno contro la paura. Mai come in questo periodo storico la paura è in realtà la chiave di tutto. E' attorno la paura che gira il mercato, la cultura, la politica. La paura del diverso, la paura di soffrire, la paura della morte, la paura del terrorismo, la paura di non farcela, la paura di essere abbandonati, la paura di non essere all'altezza....e potrei continuare ancora per pagine e pagine. Ma la domanda è: si può non aver paura? Nessuno può proteggerci dalla paura, nemmeno la fede. Ma il messaggio di Cristo è questo: Tu hai paura, ma ricordati che sei libero! E' questa memoria di libertà che ci fa decidere disobbedendo alle logiche della paura. Cristo crea in noi una logica alternativa che non ci protegge dalla paura ma dalla sua dittatura. Ho paura di amare, ma amo. Ho paura di ciò che mi aspetta ma lo affronto. Ho paura di ciò che è diverso ma accolgo. Ho paura di soffrire ma ci provo. Ho paura di morire ma vivo. Cristo è morto per questa nostra libertà. Il vero peccato è vivere come se non fossimo liberi per davvero. Sapere che Lui c'è veramente ci dà anche il coraggio di vivere diversamente. E per accorgerti che c'è veramente devi fare una cosa molto semplice: imparare a pregare. La preghiera è accorgersi che Lui c'è veramente. E questo fa la differenza. #dalvangelodioggi