Tavola sinottica delle Chiese di Ferentino

  • Ferentino

Tavola sinottica delle Chiese di Ferentino città della ciociaria (per gentile concessione dell'autrice)
a cura di 
Biancamaria Valeri  

Chiesa Anno di fondazione Ristrutturazione Appartenenza ad Ordini Religiosi Stato attuale

S. Agata

Ab immemorabili

-    in età medievale nelle forme dell’arte romanica

-          nel XVIII sec. in forme barocche

-    Nel 1635 fu rilevata dai Francescani Minori Osservanti, che la tennero fino al la fine del XIX sec.

-    Nel 1908 fu rilevata dallo stesso B. Luigi Guanella
Ricostruita nel 1948 perché distrutta dal bombardamento del maggio 1944; eretta in parrocchia nel 1947 dal vescovo Tommaso Leonetti.
S. Lucia Ab immemorabili -          In età medievale nel XIII sec.
-         Nel XVIII sec.
Chiesa parrocchiale fino al 1581; annessa alla parrocchia di S. Maria Maggiore Officiata regolarmente
S. Maria Maggiore Nel IV sec. d. C. -       Nel IX sec.
-       Alla metà del XIII sec.
Chiesa parrocchiale Monumento nazionale
S. Salvatore (detta S. Giuseppe) Ab immemorabili -       Nel XIII sec.
-       Nel XVIII
Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita alla parrocchia di S. Maria Maggiore Distrutta dai bombardamenti del 1944 e non più ricostruita
s. Ippolito Ab immemorabili -      Nel XIII sec.
-      Nel XVIII sec. ricostruita in altro sito. La chiesa medievale fu venduta alla famiglia di Giacomo Bono
Chiesa parrocchiale Agli inizi del XIX sec. fu rilevata dai Signori della Missione della Congregazione di S. Vincenzo de’Paoli, che la ressero fino al 1985.La Cappella gentilizia dei Conti Stampa dopo la prima guerra mondiale fu donata al Comune dagli stessi titolari, affinché divenisse sacrario militare del Comune 
S. Maria dei Cavalieri Gaudenti Nel XIII sec. Nel XVIII sec. Chiesa parrocchiale Appartenne alla Confraternita dei Frati di S. Maria Gloriosa, detti Gaudenti
S. Giovanni Evangelista Ab immemorabili -      Nel XIII sec.
-      Nel XVIII sec. ricostruita in altro sito
Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita a S. Maria Gaudenti
S. Angelo Ab immemorabili Nel XIII sec. Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita a S. Maria gaudenti Distrutta nel 1585
S. Pietro Ab immemorabili Forse in età carolingia (IX sec.) Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita alla Cattedrale Distrutta nel 1854
Cattedrale dei SS. Giovanni e Paolo Nel 1108 -     Nel XVII sec.
-     Nel 1898
Monumento nazionale
S. Valentino Ab immemorabiliLa più antica citazione è del 1066 -    Nel XIII sec.
-    Nel XVIII sec.
-    Nel XIX sec.
Chiesa parrocchiale Donata nel 1066 dai ferentinati al cenobio di Montecassino.Restaurata nel 1975
s. Francesco 1250 -    Nel XVIII sec.
-    Nel XIX sec.
Chiesa conventuale Dei Francescani conventuali, che la ressero fino alla fine del XVIII sec. Nel 1816 passò ai Gesuiti che la tennero fino al 1871. Nel !872, divenuta chiesa comunale,  passò sotto la giurisdizione della parrocchia di S. Valentino
s. Pancrazio Ab immemorabiliLa più antica citazione è del  1066 Nel XVIII sec. Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita a S. Valentino Originariamente a tre navate oggi si presenta nella sistemazione settecentesca ad una navata. La navata laterale sinistra fu abbattuta per far posto al nuovo tracciato della via Consolare; quella di destra fu inglobata nel palazzo della famiglia Bossi. Originariamente dotata di cripta.
s. Andrea Ab immemorabili -   Nel XIII sec.
-   Nel XVIII sec.
Chiesa parrocchiale fino al 1581; unita a S. Valentino Distrutta negli anni ’70 e non più ricostruita
S. Chiara Nel XIII sec. Nel XVIII sec. ricostruita su progetto dell’arch. Nolli Annessa al Monastero delle Clarisse
Madonna del Buon Consiglio 1854 Annessa al Convento delle Suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria
S. Antonio abate Nel 1260 circa da Pietro del Morrone (Celestino V) Nel XVIII sec. Annessa al Monastero dei Celestini soppresso nel 1810 Eretta a parrocchia nel 1925 dal vescovo Alessandro Fontana.Restaurata nel 1984-1996
S. Maria del Rosario (detta S. Rocco) Nel XIII sec. Nel XVIII sec. Annessa al convento dei Frati Domenicani, soppresso nel 1635 per reperire rendite per l’erigendo Seminario Vescovile Eretta a parrocchia nel 1948 dal vescovo Tommaso Leonetti
S. Maria degli Angeli Nella prima metà del XVI sec. Nel XVII sec. Eretta sulla Cona degli Angeli dai Carmelitani Scalzi, che la ricevettero dall’Ospedale dello Spirito Santo di Ferentino Annessa al Convento dei Carmelitani, soppresso nel 1635 per reperire rendite per l’erigendo Seminario Vescovile
Spirito Santo XV sec. Nel XVIII sec Annessa all’Ospedale omonimo e curata dalla Confraternita dello Spirito Santo Cappella del presidio ospedaliero di Ferentino
S. Giacomo Nel XIII sec. Nel XVIII sec Dell’Ordine di Malta e annessa all’omonimo ospedale nei pressi Porta S. Agata (Borgo) Distrutta e non più ricostruita agli inizi del XX sec.
S. Nicola Ab immemorabili(romitorio) Nel XIII sec. Annessa all’omonimo ospedale (casa di accoglienza dei pellegrini) Distrutta nel XVIII sec. e non più ricostruita
S. Maria Maddalena Ab immemorabili(romitorio) Nel XIII sec. Annessa all’omonimo ospedale (casa di accoglienza dei pellegrini). Nel XV sec. divenne proprietà dell’Ospedale di S. Spirito in Sassia (Roma) Distrutta in età imprecisata e non più ricostruita. Si conservano alcuni ruderi alle pendici di Monte Radicino
S. Matteo Alla metà del XIII sec. Originariamente cenobio benedettino femminile passò alle Clarisse nel XIV sec. Abbandonato perché le Clarisse  si insediarono nel centro urbano di Ferentino nei pressi di Porta S. Francesco, cadde in decadenza e fu distrutto in età imprecisata.
S. Maria della Stella Alla metà del XVIII sec. Romitorio Chiesa semplice unita alla parrocchia di S. Antonio abate
S. Lorenzo Alla metà del XVIII sec. Chiesa semplice Distrutta negli anni ’60 e non più ricostruita